Home | Idee di Viaggio | La Reggia di Versailles: breve guida
breve guida versailles

La Reggia di Versailles: breve guida

breve guida versailles

La reggia di Versailles, alle porte di Parigi, è l’esempio per excellence di residenza reale concepita nel periodo dell’assolutismo!
Presa come modello da seguire per la realizzazione di molti altri palazzi reali in Europa, l’edificio barocco, costruito sotto il Re Sole Luigi XIV, è circondato da uno sconfinato parco.

La sua storia in breve
A partire dal 1661, il re di Francia Luigi XIV ordinò la trasformazione del castello di caccia del padre, Luigi XIII, in una residenza reale che di lì a poco sarebbe diventata la sua sede di governo permanente.

I due architetti incaricati del progetto, Le Vau e Hardouin-Mansart, crearono un complesso di palazzi che comprende ben 700 stanze circa e un enorme parco con fontane, parterre e broderie, corsi e specchi d’acqua, sculture ed edifici come il Petit Trianon e il Grand Trianon.

Per oltre un secolo Versailles fu il centro politico della Francia. Il complesso arrivò ad ospitare fino a 5000 persone, tra cui buona parte della nobiltà francese, e circa 14000 soldati negli edifici circostanti e nella città di Versailles.

Le Stanze
Attraverso il Salone della Guerra, che corre lungo tutta la facciata rivolta verso il giardino e che mostra uno dei livelli più alti raggiunti dall’arte decorativa barocca, si arriva nella Galleria degli Specchi.

Tra le tante sale di rappresentanza, la Galleria degli Specchi è sicuramente la più importante dal punto di vista storico. Qui ebbero infatti luogo eventi di grande rilievo come l’inconorazione dell’imperatore tedesco (1817) e la firma del trattato di Versailles (1919).

Il nome del salone è da ricondursi ai 17 specchi che riflettono la luce delle finestre antistanti.

La stanza da letto di Luigi XIV è invece quella dove si tenevano le cerimonie del risveglio e del coricarsi del re alla presenza dei cortigiani.

La sala, arricchita da diversi quadri e decorazioni dorate, è dotata di uno splendido camino sormontato dal busto del sovrano, di un regale letto a baldacchino e da un luccicante lampadario di cristallo.

Più piccola invece la stanza e il letto della delfina, la moglie del principe ereditario.

I Teatri
Il complesso di Versailles comprendeva anche diversi teatri. L’Opéra fu realizzata fra il 1769 e il 1770 per il matrimonio del futuro re Luigi XVI con Maria Antonietta, ma la sovrana preferì sempre il Theatre de la Reine del palazzo del Petit Trianon, che fu il suo luogo di ritiro, dove si esibì anche come attrice in opere di Rousseau e Paisiello.

I Musei
Oggi Versailles ospita anche musei come il Musée des Carrosses, con diversi tipi di carrozze storiche, slitte, finimenti di gala, e il Musée de l’Histoire de France, le cui 11 sale raccontano l’epoca di Luigi XIII e Luigi XIV.

Il Parco
Il parco di Versailles, con una superficie pari a circa 100 ettari, fu creato da André Le Nôtre ed è considerato il prototipo del giardino francese.

Un elemento concettuale molto importante al suo interno sono i giochi d’acqua, con canali e fontane scultoree.

Particolarmente spettacolare è il Bacino di Apollo, dal quale il dio emerge con la carrozza del sole trainata dai cavalli.

Per ulteriori informazioni consulta il sito ufficiale della reggia di Versailles http://www.chateauversailles.fr/homepage

Buona partenza da Nerverland.com

Cerchi un b&b per la Francia? Prova a cercare su Booking.com

Cerchi un Hotel per la Francia? Cercalo su Hotels.com!

Prenota il tuo Volo Low Cost per la Francia con eDreams!

Resta Aggiornato: Iscriviti Alla Newsletter

Check Also

Parigi, Praga e Londra: città del romanticismo senza tempo

Dare un taglio alla routine quotidiana e lasciatevi accarezzare dall’idea di un bel viaggio romantico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *