Home | Idee di Viaggio | Città Italiane | Cosa vedere a Trapani e dintorni
mulino a vento Trapani

Cosa vedere a Trapani e dintorni

Trapani e i suoi dintorni riescono a esaudire e soddisfare le richieste di tutti i turisti. Sono infatti le mete ideali per coloro che desiderano una vacanza all’insegna di sole, mare e relax. Nello stesso tempo offrono anche molto a chi è appassionato di storia, arte e cultura. Allora, seguiteci. Si parte per la Sicilia, destinazione Trapani e dintorni.

Come muoversi a Trapani

Se siete arrivati a Trapani in aereo, vi trovate a Birgi che dista circa 15 km dalla città. Da qui, è possibile raggiungere il centro prendendo un taxi, un bus dell’ Ast oppure, se è vostro desiderio muovervi in tutta libertà, noleggiando un auto. L’autovettura servirà anche quando andremo a visitare le zone nei dintorni di Trapani.
Tra gli autonoleggi più noti vi sono Hertz, Europcar e Nolo In. Vogliamo però segnalarvi sopratutto l’autonoleggio Nolo In, conosciuto principalmente in Sicilia perchè è un’azienda che copre solo quella regione. Al contrario di tante altre compagnie che per prenotare esigono la carta di credito (comprese Europcar ed Hertz), con Nolo In puoi noleggiare un’auto senza carta di credito. Compilando l’apposito modulo sul sito Internet della società vi sarà fornito, via email, un preventivo. Deciderete poi senza obblighi se confermare o disdire la prenotazione. Senza alcun addebito o costo aggiuntivo. Potrete scegliere l’auto che più si addice alle vostre necessità, prenotarla e pagare in cantanti (o come preferite) in fase di consegna. A prescindere da quale autonoleggio scegliate, è fondamentale prenotare con largo anticipo.

Posti da visitare a Trapani

Trapani è tra i luoghi turistici più frequentati del Mediterraneo. Ci sono diversi buoni motivi per visitare questa città. Tra questi, il centro storico di stampo barocco e le sue strade, dove sono ubicate chiese e nobili dimore. In Corso Vittorio Emanuele, nel cuore del centro storico, sorge la Cattedrale di San Lorenzo edificata nel 1421. La stessa è stata più volte, negli anni, oggetto d’interventi. Nel 700, l’architetto Giovanni Biagio Amico ha realizzato la cantoria, il coro, il campanile, la cupola, il prospetto e le cappelle laterali.
In Via San Francesco d’Assisi, parallela a Corso Vittorio Emanuele, è situata la Chiesa del Purgatorio (1688). Al suo interno, sono custoditi i “Misteri“, trattasi di venti statue realizzate in legno, tela e colla, simboleggianti la passione di Cristo.
Percorrendo i vicoli del centro storico, non vi dimenticate di transitare per Via Garibaldi. Qui sorgono importanti palazzi della nobiltà locale tra cui, Palazzo Riccio di Morana, Palazzo Staiti e Palazzo Milo. In fondo alla via, sulla destra, vi è la Piazza del Mercato del pesce. Nel passato in questa piazza veniva venduto il pescato. Oggi ospita invece manifestazioni, piccoli mercatini ed eventi vari. Sempre nel centro storico, vi consigliamo di fare una passeggiata nell’antico quartiere ebraico dove vi aspetta il Palazzo della Giudecca costruito nel 1300.
Se siete appassionati di musei, Trapani non vi deluderà. É d’obbligo, una visita al Museo Conte Agostino Pepoli ospitato in un ex convento di Padri Carmelitani e risalente al trecento. Qui contemplerete dipinti, sculture, gioielli e reperti vari tra cui una ghigliottina risalente all’epoca di Napoleone. Tra i dipinti vi segnaliamo una tela di Tiziano. Palazzo Milo ospita, invece, il museo della Tipografia. Al suo interno è stata ricreata La Combattente, antica tipografia trapanese.

Nei dintorni di Trapani

Anche i dintorni di Trapani offrono tanti luoghi imperdibili. A levante sorge la medioevale Erice. Essa è situata sulla cima del Monte San Giuliano a 751 metri sul livello del mare. Il panorama che vi attende è strepitoso; il vostro sguardo spazierà da Ustica fino alle Isole Egadi. Passeggiando per il paese noterete le storiche botteghe con i tradizionali “Balatari”, mensole su cui viene esposta la merce in vendita. Potrete perciò dedicarvi allo shopping, acquistando articoli locali e i tradizionali dolci del posto conosciuti come genovesi. Vi consigliamo inoltre di visitare il Castello di Venere.
Siete alla ricerca di tranquillità? Allora il posto che fa al caso vostro è Paceco. In frazione Nubia, troverete le note Saline di Trapani, Riserva Naturale Orientata. Qui, la natura incontaminata abbraccia gli antichi impianti per la lavorazione del sale dando vita a un panorama unico e magico. Il momento migliore della giornata per apprezzare questi luoghi è il tramonto. I colori caldi del cielo si riflettono infatti sulle saline dando origine a spettacolari giochi di colore.
Se siete amanti delle due ruote, potreste visitare le saline spostandovi in bicicletta lungo la Via del Sale. In estate assisterete alla raccolta del sale e, se sarete fortunati, farete conoscenza con i meravigliosi fenicotteri rosa.
All’interno della riserva si trova il Museo del Sale di Nubia. Attraverso un percorso guidato riscoprirete le tappe principali della raccolta del sale. Scorgerete infine gli antichi mulini a vento sul mare e una torre di avvistamento.
Sempre nei dintorni di Trapani, vi suggeriamo di visitare San Vito lo Capo. Nel 2011, le sue spiagge sono state elette le migliori d’Italia. Non possiamo esimerci dal consigliarvi un giro a Pantelleria e a Valderice. Se infine avete voglia di visitare il meraviglioso arcipelago delle Isole Egadi di cui fanno parte Favignana, Levanzo e Marettimo vi ricordiamo che da Trapani partono aliscafi e traghetti.

Resta Aggiornato: Iscriviti Alla Newsletter

Check Also

Cosa vedere a Palermo e dove alloggiare

Cosa vedere a Palermo e dove alloggiare

Cosa vedere a Palermo e dove alloggiare Capoluogo della Sicilia e comune tra i più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *