Home | Eventi nel mondo | Notizie Sul Turismo | Viaggiare In Aereo e Collegarsi In Wireless Lufthansa

Viaggiare In Aereo e Collegarsi In Wireless Lufthansa

Viaggiare In Aereo

A viaggiare in aereo sono ormai milioni e milioni di persone. Il mezzo più veloce, pratico ed a volte economico per spostarsi da un posto ad un altro è sicuramente l’aereo.

Centinaia e centinaia di voli partono ogni giorno dalle nostre città per andare in ogni parte del mondo.

Ci sono però alcune novità che arriveranno dal 2010, cominciando dagli aerei di Lufthansa per le rotte verso Asia e America: si potrà navigare in Internet o connettersi con iPhone e Blackberry durante l’intera traversata.Tutti i velivoli del vettore tedesco saranno infatti dotati del sistema Wi-Fi battezzato FlyNet utilizzando la tecnolo gia satellitare giapponese Panasonic. Presto, tuttavia, non sarà  la sola compagnia europea a fornire questa possibilità. Altre si stanno muovendo perchè l’annata registra una vera esplosione della connettività in cielo, a partire degli Stati Uniti.

Lufthansa entro dicembre sperimenterà  il suo sistema, probabilmente in modo gratuito, e dall’esito uscirà la data precisa dell’entrata in uso corrente. Finora in Europa c’era stata soltanto l’opportunità di qualche limitata connessione Wi-Fi. La low cost Ryanair aveva introdotto la trasmissione di email e messaggistica oltre a comunicazioni telefoniche su alcuni suoi voli grazie all’iniziativa della società ginevrina OnAir. E la britannica AeroMobile ha attrezzato i jet della compagnia del Golfo Emirates.

Internet sta arrivando ovunque, e presto penso che le connessioni wireless saranno libere e dovunque. Alcuni sondaggi fatti a “business man” rivelano che molti uomini d’affari preferirebbero trovare una connessione wireless in aereo piuttosto che un pasto. E tu cosa preferisci?

Resta Aggiornato: Iscriviti Alla Newsletter

Check Also

Ottenere il modulo ESTA per entrare negli USA

Ottenere il modulo ESTA per entrare negli USA

Fare una vacanza in America è sicuramente il sogno di tutti, proprio perché gli USA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *